Verso una più libera circolazione degli atti stranieri alla luce del Regolamento UE 2016/1191: nuovi casi d’esenzione dall’obbligo della Legalizzazione ed Apostille –  Studio n.157-2020/A

Nel sistema delle fonti sempre più spazio è riservato alle norme di derivazione comunitaria. Il Regolamento U.E. 2016/1191 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 6 luglio 2016 (applicabile a partire dal 16 febbraio 2019), allo scopo di favorire una più rapida e semplice circolazione di taluni documenti pubblici, e relative copie autentiche, (per esempio un certificato di nascita, matrimonio, morte, ma sul punto si tornerà oltre) provenienti da un’autorità di uno Stato membro, prevede l’esclusione dall’obbligo della relativa legalizzazione/apostille. Se si dovesse individuare una parola ricorrente nell’intero corpo regolamentare essa sarebbe “semplificazione”.

Tratto da notariato.it